POLPETTE DI PESCE

PRESENTAZIONE

Questa ricetta è un’idea semplice per un secondo piatto leggero ma molto gustoso. Le polpette di pesce si possono anche servire in versione finger food accompagnate da un’emulsione di olio, limone ed erbette aromatiche, perfette per un aperitivo con amici.

POLPETTE DI PESCE : PREPARAZIONE

STEP 1

Per cominciare lavate le patate per bene, lessatele con la buccia in abbondante acqua salata e nel frattempo occupatevi del pesce.

STEP 2

Private delle lische i filetti di merluzzo con l’aiuto di una pinzetta, tritateli a crudo al coltello e versateli in una ciotola capiente. Tritate l’aglio e il prezzemolo finemente e unite il mix al pesce tagliato. Aggiungete al composto anche l’uovo, l’uvetta e il Gran Campidano grattugiato e mettete da parte.

STEP 3

Quando le patate saranno cotte, lasciatele intiepidire qualche minuto, poi pelatele, schiacciatele e unitele al mix di pesce e altri ingredienti. A questo punto tostate i pinoli, tagliateli grossolanamente e uniteli alla preparazione amalgamando bene tutti gli ingredienti e regolate di sale e pepe.

STEP 4

In una ciotola a parte preparate il mix per la panatura mescolando 4 cucchiai di Gran Campidano al pangrattato. Con le mani umide preparate le polpette di pesce e panatele.

STEP 5

Preriscaldate il forno a 180° e infornate le polpette su una placca foderata di carta forno. Cospargetele con un filo d’olio extravergine d’oliva e cuocetele per 20 minuti ricordandovi di girarle ogni tanto. Disponetele su un piatto da portata e servitele ben calde.

VARIANTI

Le polpettine sono sicuramente un secondo piatto che piace a tutti e le varianti per la ricetta delle polpette sono infinite: di pesce, di carne e di verdura, ce n’è per tutti i gusti. Tra tutte le versioni, quella che vi consigliamo di provare è quella delle polpette di broccoli e salmone.

Ecco come prepararla: prendete un tegame capiente e mettete a bollire dell’acqua salata. Lavate e pulite i broccoli e ricavate le cimette. Lavate e sbucciate anche le patate, poi fatele a pezzettini e mettete broccoli e patate a lessare nell’acqua. Appena saranno pronti, scolateli e fateli raffreddare.

Ora prendete il vostro salmone, pulitelo dalla pelle in eccesso e tagliatelo a pezzettini. In una padella con un cucchiaio d’olio, fate rosolare per 10 minuti il salmone, infine spegnete il fornello. Ora frullate broccoli e patate, successivamente mettete la crema ottenuta in una ciotola e aggiungete il pangrattato e il parmigiano, aromatizzando con il pepe a piacere, se volete. Adesso unite la farina al vostro composto e amalgamate il tutto facendo attenzione che l’impasto non sia troppo morbido.

Adesso andate a formare le polpette che dovranno essere a forma di piccole palline con al centro un pezzetto di salmone. Ogni polpetta dovrà essere ricoperta dal pangrattato. Mettete le polpette su una teglia da forno e infornate in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti fino a doratura. Le vostre polpette croccanti sono pronte per essere mangiate!

Amate i broccoli? Provate anche le polpette broccoli e ricotta!

CONSIGLI

Un consiglio: se volete potrete cuocere le vostre polpette di salmone e broccoli in una padella con poco olio oppure potete friggerle. Se opterete per la frittura delle polpette, vi consigliamo di compattarle bene prima di cuocerle. Questa è un’altra deliziosa alternativa alla cottura in forno!

Se vi avanzassero delle polpette, non vi preoccupate. Possono essere congelate o conservate in frigo per 2 giorni.

CURIOSITÀ

Nel De arte coquinaria appare per la prima volta la ricetta delle polpette, che prevedeva l’uso di carne macinata. Cento anni dopo il piatto si era diffuso ovunque e il protagonista di questo piatto era sempre il suo ingrediente principale, ossia la carne di vitello macinata.

La base della polpetta fatta di carne tritata venne chiamata piccatiglio e con questa parola simpatica si indicava un sorta di carne sminuzzata mista ad altri aromi. Ad oggi il Piccatiglio è un piatto della trazione ligure che si basa sempre sulla carne di vitello.

Sembra che a partire dal 1771 le polpette fossero in tutte le tavole. La carne di vitello tritata iniziò ad essere impastata con il formaggio grattugiato, l’uva passa ed il finocchio. Poi l’impasto veniva solidificato con l’uso delle uova, e veniva poi infarinata e fritta nel burro.

Pellegrino Artusi, nell’Ottocento definì le polpette come un “piatto che tutti sanno fare cominciando dal ciuco, il quale fu forse il primo a darne il modello al genere umano”.

Gran Campidano

ARBOREA

ingredienti per 6 persone

  • Merluzzo600 g
  • Patate4 medie
  • Gran Campidano Arborea80 g + 4 cucchiai per la panatura delle polpette
  • Pinoli30 g
  • Uvetta30 g
  • Aglio1/2 spicchio
  • Pan grattato integrale4 cucchiai
  • Uovo1 intero
  • Prezzemoloq.b.
  • Olio extravergine d’olivaq.b.
  • Saleq.b.
  • Pepeq.b.