Pani Frattau

PRESENTAZIONE

Il Pane Frattau è un piatto molto saporito: facile da preparare, si tratta di un classico della cucina sarda.

I suoi ingredienti principali, Pane Carasau, uova e pecorino sardo, lo rendono perfetto da portare in tavola non solo come piatto unico, ma anche come primo piatto o come antipasto.

Si tratta di una ricetta nata dalla necessità di non sprecare il pane rimasto in casa, ma oggi è diventato a tutti gli effetti un piatto da preparare apposta, sfizioso e saporito, alla cui bontà in pochi riescono a resistere.

Se non vedete l’ora di assaggiarlo, qui sotto trovate le istruzioni per preparare un Pane Frattau davvero insuperabile.

Pane Frattau : PREPARAZIONE

STEP 1

Preparare il Pane Frattau è piuttosto semplice. Sbucciate la cipolla, tritatela e mettetela a rosolare in un pentolino insieme a qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva.
Quando sarà leggermente appassita, aggiungeteci la passata di pomodoro, insaporitela con il sale e lasciatela cuocere a fuoco medio per circa 14 minuti. Insaporire con qualche fogliolina di basilico.

STEP 2

Mentre il sugo cuoce, preparate le uova in camicia.
Mettete sul fuoco una pentola con 2 l di acqua e 200 ml di aceto. Quando giunge a bollore, rompete il guscio dell’uovo in una ciotolina e, con una frusta, mescolate l’acqua velocemente per formare un vortice, al centro del quale lascerete cadere l’uovo, che inizierà ad avvolgersi su se stesso, nascondendo il tuorlo all’interno dell’albume. Ci vorranno circa 2 minuti perché ciò avvenga. Se vedete che il vortice rischia di fermarsi, mescolate delicatamente con un cucchiaio.

STEP 3

Quando l’uovo sarà pronto, scolatelo delicatamente con una schiumarola e asciugatelo su un foglio di carta assorbente.

STEP 4

Dividete le fette di Pane Carasau in 4 pezzi ciascuna. Quando la passata sarà quasi pronta, versate il brodo in una pentola capiente e, non appena sarà sufficientemente caldo, tuffateci dentro le fette di Pane Carasau, facendo attenzione a non inzupparle troppo e disponetele in 4 piatti, alternando strati di Pane Carasau a strati di salsa al pomodoro e pecorino grattugiato.

STEP 5

Realizzate 2 strati per ciascun piatto, terminando con una generosa spolverizzata di pecorino e un uovo in camicia. Servite il Pane Frattau non appena è pronto.

CURIOSITÀ

Se facessimo un’indagine sulla storia del pane frattau, troveremmo molteplici fonti.

Partiamo da alcune curiosità sul significato sardo della parola. “Frattau” infatti, significa “grattugiato”, ”a pezzi”.

La preparazione è una variante dell’uso dei fogli di pane carasau, detta anche carta da musica e si consuma arrotolando le sfoglie su se stesse, in modo tale da raccogliere il condimento, e si mangia con le mani.

La sua ricetta è molto antica e in Sardegna, era classificabile come piatto povero e preparato soprattutto dai contadini.

Una fonte molto antica di questa ricetta proviene da Plinio il Vecchio nelle sue Naturalis Historia, in cui parlava di pane inzuppato nell’acqua bollente e olio extravergine d’oliva.

Nel corso del Medioevo la preparazione del pane frattau era costituita da uno strato di pane sulla quale si adagiavano le pietanze. Finito questo piatto, il pane impregnato degli avanzi, diventata prezioso cibo da mangiare, a sua volta, proprio per non avere sprechi.

Nel XV secolo, il più conosciuto cuoco medievale, Maestro Martino da Como, ci lasciava una ricetta in cui affermava di aver preparato il pane grattugiato, bagnato in brodo e condito con formaggio e uova in camicia.

Il pane inzuppato, non fu, quindi, un alimento solo per i poveri, ma anche una prelibata pietanza per le classi aristocratiche.

Il condimento del pane frattau con il sugo di pomodoro è per la prima volta, nel testo “Apicio moderno” di Francesco Leonardi, edito nel 1790.

La preparazione di questo piatto è quindi molto semplice, come semplici sono i suoi ingredienti ed il suo sapore.

Pecorino Monreale riserva

FATTORIE GIRAU

ingredienti per 4 persone

Per il Pane Frattau

  • Pane carasau8 fogli
  • Passata di pomodoro350 ml
  • Brodo di agnello o di pecora1,2 l
  • Cipolla1/2
  • Pecorino Sardo Maturo DOP Fattorie Girauq.b.
  • Olio extra vergine di olivaq.b.
  • Qualche fogliolina di basilico
  • saleq.b.

Per le uova in camicia

  • Uova4
  • Acqua2 l
  • Aceto200 ml
  • saleq.b.