CULURGIONES CAMPIDANESI

PRESENTAZIONE

In Sardegna esistono diverse tipologie di ravioli che possono essere chiamati anche culungiones o culurgiones. Mentre i culurgiones d’Ogliastra hanno tradizionalmente un ripieno a base di patate, quelli tipici del Campidano hanno un ripieno a base di ricotta con diverse varianti e vedono una chiusura tradizionale e non a spiga.

Se amate le ricette della cucina tradizionale e volete cimentarvi nella preparazione dei culurgiones campidanesi, di seguito trovate la ricetta dettagliata per realizzarne di ottimi, conditi con il classico sugo basilico e pomodoro.

Culurgiones Campidanesi : PREPARAZIONE

STEP 1

La prima operazione che dovete eseguire, quando preparate i culurgiones campidanesi, è realizzare il ripieno. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e, appena giunge a ebollizione, lessate le bietole. Quando saranno pronte scolatele, tritatele, e cuocetele per alcuni minuti in una padella antiaderente, così da eliminare l’acqua in eccesso. Aspettate che le bietole si raffreddino, quindi mettetele in una ciotola insieme alla ricotta, al parmigiano, ai tuorli, a un pizzico di sale e, se piace, a un pizzico di noce moscata. Lavorate gli ingredienti con un cucchiaio per amalgamarli, poi coprite la ciotola con la pellicola e mettete il ripieno in frigorifero, lasciandolo riposare per almeno 1 ora e 30 minuti.

STEP 2

Nel frattempo, preparate l’impasto per la sfoglia che costituirà l’involucro dei culurgiones campidanesi: versate in una ciotola le due farine insieme allo strutto e al sale e iniziate a impastare, aggiungendo a poco a poco anche l’acqua intiepidita. Quando avrete ottenuto un impasto liscio ed elastico, formate una palla, mettetelo in una ciotola, copritelo con la pellicola e lasciatelo riposare fuori dal frigo per circa 30 minuti.

STEP 3

Trascorsi i 30 minuti, stendete la pasta col mattarello realizzando due sfoglie sottili. Disponete sulla prima piccole noci di ripieno ben distanziate tra loro e coprire con l’altra: fate aderire bene i due strati aiutandovi con le dita. A quel punto ricavate i ravioli con l’aiuto di una rotella. Sistemateli su un vassoio infarinato e fateli asciugare ricoperti da un panno infarinato.

STEP 4

Ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e tuffateci i culurgiones campidanesi per cuocerli. Mentre cuociono, preparate un semplice sughetto di pomodoro mettendo sul fuoco una padella con qualche cucchiaio di olio extra vergine di oliva e lo spicchio d’aglio. Quando inizierà a sfrigolare, toglietelo e unitevi la salsa di pomodoro. Insaporite il sugo con il sale e lasciatelo cuocere per alcuni minuti; a cottura quasi terminata, unitevi le foglie di basilico lavate e spezzettate. Non appena i culurgiones campidanesi saranno pronti, scolateli e versateli nella padella con il sugo per condirli. Serviteli con l’aggiunta di pecorino grattugiato.

Pecorino Monreale

Fattorie Girau

ingredienti per 4 persone

Per l’impasto

  • Farina 0250 g
  • Farina di semola di grano duro rimacinata250 g
  • Strutto1 cucchiaio
  • Acqua150 ml
  • Saleq.b.

Per il ripieno

  • Ricotta Pastorella Fattorie Girau500 g
  • Tuorli3
  • Bietole500 g
  • Gran Campidano Arborea40 g
  • Noce moscataq.b.
  • Saleq.b.

Per condire

  • Passata di pomodoro500 ml
  • Aglio1 spicchio
  • Basilico5 foglie
  • Saleq.b.
  • Olio extravergine di olivaq.b.
  • Pecorino Monreale Fattorie Girau100 g

altre ricette di primi piatti

Spaghetti con Buzzonaglia di Tonno

Spaghetti alla carlofortina

Cous cous alla carlofortina

Cassola Sarda

Spaghetti alla granseola

Zuppa di cozze alla sarda

PRODOTTI CORRELATI

Mascarpone 500 g
Mascarpone

ARBOREA

provoletta 450 gr
Provoletta

ARBOREA

Gran campidano cubetti

ARBOREA

provoletta_affumicata_450gr
Provoletta affumicata

ARBOREA