Aragosta alla bosana

PRESENTAZIONE

C’è stato un tempo in cui le coste sarde, in particolare nella zona di Alghero e della vicina Bosa, erano ricche di aragoste, le quali venivano cucinate in abbondanza dalle famiglie della zona.

L’aragosta alla bosana è un prelibato secondo piatto a base di pesce, da portare in tavola per i pranzi e le cene più raffinati.

Scoprite tutti i segreti di questa antica ricetta dei pescatori sardi.

Aragosta alla bosana : PREPARAZIONE

STEP 1

Per preparare l’aragosta alla bosana dovete, per prima cosa, lessare le aragoste. Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Legate insieme, dalla parte della coda, le due aragoste vive, e quando l’acqua giunge a ebollizione, mettetele in pentola: dovranno cuocere per circa 20 minuti. Una volta pronte lasciatele raffreddare nella loro acqua.

STEP 2

Prelevate la polpa dalle code delle aragoste e ricavatene delle fette piuttosto spesse, facendo attenzione a eliminare l’intestino, che è pieno di sabbia. Recuperate anche la polpa delle chele e delle zampe.

STEP 3

Il fegato dell’aragosta, che è di colore giallo e si trova nella testa, mettetelo invece in una ciotola a parte e unitevi olio extra vergine di oliva, 3 g di sale e aceto. Sbattete il composto con una forchetta, per preparare un’emulsione.

STEP 4

Disponete i pezzi di aragosta su un piatto da portata, conditeli con l’emulsione e portateli in tavola.

ingredienti per 4 persone

  • Aragoste2 da 700g
  • Olio extravergine d’oliva40 ml
  • Aceto di vino bianco10 ml
  • Saleq.b.