sanguinaccio sardo

PRESENTAZIONE

Il sanguinaccio sardo è una ricetta sarda molto particolare, legata alla tradizione agro-pastorale dell’isola e all’abitudine di allevare i maiali a livello domestico.

Con il sangue di maiale fresco si può infatti realizzare questa preparazione dolce, che può essere arricchita con vari ingredienti: dalla cannella alla scorza d’arancia, dal vino cotto a varie spezie, come vi abbiamo proposto nella nostra ricetta.

Il segreto per una buona riuscita di questo dolce è di essere delicati nella pulizia degli intestini, per evitare che si rompano, per cui vi consigliamo di procurarvi degli intestini di maiale già puliti e pronti per essere riempiti.

Sanguinaccio Sardo : PREPARAZIONE

STEP 1

Per preparare il sanguinaccio sardo, cominciate versando il sangue di maiale in un tegame capiente, aggiungete lo zucchero semolato, l’uvetta, la cannella, i semi di anice, i chiodi di garofano e mescolate bene, quindi lasciate insaporire il tutto per una notte.

STEP 2

Il giorno dopo, usate gli intestini di maiale come fossero della sacche, riempiteli con il sangue e legate le estremità con dello spago da cucina.

STEP 3

Portate a bollore una pentola d’acqua e poi lasciate cuocere gli intestini pieni per 15 minuti, quindi toglieteli dal fuoco e lasciateli raffreddare completamente.

STEP 4

Una volta raffreddato, ogni intestino può essere tagliato a fette, per servire il sanguinaccio sardo come dessert di fine pasto.

ingredienti per 4 persone

  • Sangue di maiale1 l
  • Intestini di maiale già puliti500 g
  • Zucchero semolato200 g
  • Uvetta400 g
  • Cannella6 g
  • Semi di Anice6 g
  • Chiodi di garofano6 g