left arrowprimi piatti sardiright arrow

culurgiones all'ogliastrina

Variegata e ricca di pietanze diversificate, la cucina tradizionale sarda è un’esplosione di sapori e profumi che esprimono tutta la storia culinaria della Sardegna.

La seconda delle Isole maggiori dell’Italia è stata infatti caratterizzata da un via vai di popoli e culture mediterranee che hanno permesso anche alla cucina sarda di arricchirsi di varie contaminazioni.

Non a caso la cucina sarda fa parte della dieta mediterranea che nel 2010 è stata proclamata dall’Unesco un modello nutrizionale inserito tra i patrimoni orali e immateriali dell’umanità.

La sezione che vi presentiamo è quella delle ricette dedicate alle tipicità sarde dei primi piatti. Scoprirete ricette e preparazioni per tutti i gusti e per tutte le occasioni. I primi piatti sardi spaziano da quelli di mare e di terra ai piatti tipici della tradizione contadina fino a quelli di carne.

Tra i primi piatti tipici non possono non comparire i malloreddus. Si tratta di un tipo di pasta di semola di grano duro dalla forma allungata, conosciuti anche come gnocchetti sardi e tradizionalmente aromatizzati con lo zafferano e il formaggio fuso.

Tra i primi piatti di mare invece ricordiamo gli spaghetti con vongole e bottarga, quelli ai ricci di mare e quelli con le cozze cucinate in tegame.

Un’altra pasta tipica della Sardegna è la fregola: una semola sarda che si presenta sotto forma di palline croccanti e che per tradizione viene fatta tostare in forno dopo la sua lavorazione a mano e poi cucinata con il pesce (ma anche con tanti altri ingredienti).

Altri primi piatti tipici sono i culurgiones, deliziosi fagottini di pasta ripieni di ricotta e menta; i macarrones furriaos, dei gnocchetti sardi conditi con pecorino fresco che viene fuso insieme alla semola; e ancora la zuppa gallurese, un primo piatto a base di pane sardo, casizolu, spezie e pecorino, arricchito dal brodo e poi cucinato al forno.

Non resta che provarli tutti!