fbpx

Fave alla Sassarese

PRESENTAZIONE

Una piatto tipico sardo della cucina povera e contadina, le fave alla sassarese, o “fave a ribisari”, possono essere servite come antipasto o come contorno.

Organizzandovi con i tempi potete prepararle il giorno prima e lasciarle insaporire per tutta la notte: l’intingolo a base di prezzemolo, olio, aglio e peperoncino le renderà invitanti e sfiziose.

Se volete dimezzare i tempi di preparazione, al posto delle fave fresche da sgranare potete usare le fave già lessate, scolandole dall’acqua di conservazione e sciacquandole bene prima di condirle.

Fave alla Sassarese : PREPARAZIONE

STEP 1

Per preparare le fave alla sassarese, sgranate le fave, ponetele in un colino e sciacquatele sotto un getto di acqua corrente, quindi fatele bollire in un pentola di acqua salata per 15 minuti, scolatele e lasciatele in attesa in una ciotola capiente.

STEP 2

Nel frattempo, su una spianatoia tritate insieme l’aglio, il prezzemolo e il peperoncino e metteteli in ammollo nell’olio, quindi usate l’intingolo per condire le fave, mescolando bene.

STEP 3

Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e mettetele a riposare in frigo per 30 minuti per far insaporire la portata.

STEP 4

Una volta trascorso il tempo di riposo, togliete le fave alla sassarese dal frigo e servitele nei piatti.

ingredienti per 6 persone

  • Fave fresche1 kg
  • Aglio10 g
  • Prezzemolo15 g
  • Peperoncino5 g
  • Sale grosso3 g
  • Olio extravergine d’oliva35 ml
  • Sale3 g

altre ricette di Antipasti

,